Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/252

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

■vAS

— 250 —

RAT

Soldato deputato a'razzi alla Congrève. £ voce affatto moderna desunta dalla somi- glianza del razzo nella sua forma esteriore con quella di una racchetta. Ed avendo rocchetto (kochette) formerebbesi meglio roechetliert.

RASE Campagne. Aperta campagna, campa- gna aperta o rasa. Un luogo , il quale per non essere interrottonè da boscaglie nè da colli nè da macchie nò da fiumi o torren- ti , è accomodato alle battaglie statali.

RASER v. a. Strisciare , ratiere , rasentare , cogliere scarso , ed in certi casi scartinare. Allorquando un colpo qualunque ferisce obliquamenteo con le parte più debole del- l'arme; ovvero per similitudine, di quc'pro- ietti che scorrono con rapidità lungo un pia- no o sopra di esso nella maggior vicinanza possibile senza toccarlo mai. V. Efflbc- RKR, FbIsER.

RASER v.a. Spianare, spiantare, appianare. Parlando di fortificazioni di mura di ripari vale rovinarli fino al piano della terra.

RASER v. a. Radere , strisciare , rasenta- re. Dicesi per similitudine de’proictti che scorrono con rapidità lungo un piano o sopr' esso.

RASSE s. f. Cesta. È propriamente quella rhcconticnc una certa quantità di carbonio serve per misura nel caricare gli alti forni.

RASSEMBI.EMENT s. m. Assembramento, ragunata , radunata, raunata, massa. Ala è propriamente una gente raccolta ordina- tamente e preparata a combattere.

RASSE.M Iti,Eli v. a. Adunare, accoccare, as- sembrare, radunare, ragunare.raunare,ram- massare. Mettere insieme soldati per con- durli in guerra, c diersi ancora radunare gli avanzi dell'esercito. V. Ccjntentrkr , Réenir, Mettre ensemble.

RATEAUX s. m. Ingegni ovvero denti della chiare. Que' risalti che sono alla testatado- gl'ingegni della chiave.

RATELIER, Rateau s.m. Rastrelliera, ra- strello. Arnese di legno per appoggiarvi i fucili o le armi in generalo. Ed è anche una specie di scala a pinoli che si conficca per traverso nel muro sopra la mangiatoia nello stalle per mettervi lo strame che si dì a' cavalli.

D'établi. Rastrelliere. Quel congegno

di legname in cui vari artefici dispongono i loro strumenti immanicati.

RATER v.n. Scattare a vuoto, mancare, fal- lire il colpo, non levar fuoco. T. Manqckr.

RATIFICA"! ION s.f. Ratificazione, ratifica- rne nti>, conferma.K quell'alto mercè il qua- le un trattato conchiuso fra due Sovrani o due Generali possa venire adempiendosi.

RATION s. f. Razione. Pasto de'soldati o

de' marinai. Pure FAlberti non la traduce razione ma porzione.

De fourragk. Prof ernia. Quella quan- tità di fieno e biada che si dì in una volta a’cavalli ogni giorno.E noi diciamo forag- gio od anche razione di foraggio questa quantità che dassi agli uffiziali c soldati di cavalleria o in danaro o in genere per mantcnimiuto do’ loro cavalli.

RATJSSETTE s. f. Allargatoio, rattizzatolo: nelle nostre fucine bragiatoio. Strumento da fabbro.

RAVAGE s. f. Guasto, guastamente, strage, strazio, disertazione , rovina , saccheggia- mento, fracassamento, decastazione.Queslo frutto tristissimo delle guerre era in gran- d’uso nelle milizie italiane, da cui derivò la voce guastatore. V. Dévastatiox , Koinè.

RAVAGER v. a. Guastare, rovinare, menare a male, disertare , devastare , sperperare , distruggere , depredare, saccheggiare. , di- sperdere, al anche menare il rastrello, dare il guasto , fare guasto , menare o mettere a guasto. Diserta re una città, o una provincia, sa echeggiandola aspramente. V.Dévastei».

RATEI-IN s. m. Rivellino. Il San Marino inva- ginò quasi simigliantemenlc a questa un'o. pera tra un bastione e l'altro denominata cavaliere a cavallo, descritta minutamente anche dal Maggi. IIGrassidicechela mezza- luna si distingue dal rivellino, dacché quel- la si pone avanti l'angolo fiancheggiato del bastiono e questo innanzi la cortina. Poi distingue il rivellino doppio, cioè quello en- tro cui s'innalza un allropiccolo rivellino. Il rivellino intanto è un'opera esterna col- locata innanzi ad un fronte di fortificazio- ne, la quale insieme alle mezze lune ed allo contragguardie toglie il nome generico ài puntone. Evvi chi l'abbia chiamato an- che panna. Ma oggi il rivellino, dai latino reyellere {distaccare), e la mezzaluna so- no tutt'uno. V. Demillne.

RAV1N s.m.Borro, burrone, burrone, barralo, botro. Terreno avvallato, e scosceso dallo acque di un torrente che vi scorre dentro impetuosamente.

RATINE s.f. Rosa, nozzolo.Terreno alquan- to avvallato ; ma differisce dal borro per essere il terreno non già profondo o diru- pato o intralciato. In qualche vocabolario il borro è chiamato torrente che scende per dirupi scoscesi e sassosi.

R ATIR La victoibe. Togliere la vittoria.Es- scr cagione della perdita d’una giornata. V. Enlever la victoibe.

RAV1TAILLEMENT s. m. Tetto ragliamen- to. T. Avitaillement. Pbovisionnement.

RATITAILLER v. a. Vettovagliare, riforni_ re. Ma quest'ultimo vocabolo è più gene-