Pagina:D'Ayala - Dizionario militare francese italiano.djvu/255

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
  — —  

— 253

REF

RED

RÈDUIRE v. a. Costringere, ridurre.

RÈDUIRE E.v poudre.Far jiofrere.Annien- taro a furia di artiglierie. V.Pclyériser, MeTTRB EN POl'DHE.

RÉDL'IT a. m.Ridotto. Oliera di fortificazio- ne, che ai costruisce nell' interno di un’al- tra , siccome un suo trinceramento , anzi talune volte prende meglio questa deno- minazione.

A- cremaillére.Ridotto a denti di sega

ovvero a dentiera.

A' casematk, Casematè.Rifluito a ca- sematte , casamattato.

REFAIRE v. ». Riordinare, rifare, ricomin- ciare. Ordinare di bel nuovo un esercito un corpo di soldati una milizia V. Rembt- TRE sia PIE».

REFENDRE v. a. Rifendere. Dividere il le- gno con la sega , ina propriamente per lo lungo ; perocché ricidere vale segarlo nol- l’altrp verso.

RÉFLÉCHIR v. n. Riflettere, reflettere. Tor- nare indietro, e dicesi del ribattimcnto dei solidi nell'urtarsi: attivamente poi vale ri- percuotere, cioè rimandare indietro. V.Ren- voter.

RÈFLEXION s.f.Riflessione, reflessione, ri- percotimento. Quella nuova direzione che prende un mobile il quale percuota un cor- po, da cui viene impedito a proseguire la sua prima direzione.

REFONDRE v. a. Rifondere. Fondere di bel nuovo. Ed oggi che non ammettonsi co- munemente altre artiglierie di ferro che quelle di secondo getto , si rifondono pro- ietti vecchi, bocche da fuoco inutili, con- giuntovi del novello ferraccio.

RÉFOHME s. f. Riforma , riformagione , ri- formazione. La riforma non è temporanea come il congedo, nè ingiuriosa conte il li- cenziamento, ma fa per alleviare le gra- vezze dello stato, assegnando per altro un soldo a'riformati, finita che è la guerra.

RÉFORMER v. a. Riformare, riordinare, ri- schiarare. L'Algarotti usa bellamente t’n- frescare, rifare, di fornire, svecchiare. Dare nuova o miglior forma ad un esercito ad un corpodi soldati, licenziandone una par- te, e può anche significare: mettere di bel nuovo in ordinanza le schiere rotte oscom- postc, usando allora con miglior proprietà rischierare, riordinare.

REFOULER v. a. Calcare, ricalcare: tra noi attaccare. Ma il verbo ricalcare panni il meglio accomodato a dinotare quell'atto de’ due artiglieri (primi ), i quali battono c ri- batton la carica quattro volte.

REFOULER ( Se ) v. r. Riflettersi. Cedere ad una resistenza , anche assai debole.

RÉFOULEMENT , Refoiloir s. m. Inca-

vo oriicoiarr. Allargamento nell’anima delle artiglierie che deriva dalle forza espansiva della polvere la quale ne ha compresso tutto il metallo all’intorno, vicino al fondo o per alcun tratto. V. Dégradatioks des

BOUCIIES a’ PEL'.

REFOULOIR s. m. Calcolore, calcatoio, ri- calcatoio, rigualcatoio, ricalcalore, stivado- re : tra noi attaccatolo , e Busca ha usato rifolatore. In Alberti leggesi battipalla, ed in Ruscelli follitore , ed anche follatore in altri.

Db miiveur. Atlaccalore , calcatoio da

mina, ed i minatori piemontesi lo chiama- no borrone.

A’plaque de pbr. Calcatoio a rasiera.

Il quale adoperasi per le palle infuocate.

Écotmixoti. Calcatoio-scovolo , calca- toio-scopetta. Nelle artiglierie campali una sola asta regge il ricalcatolo c la scopetta, sicché noi diciamo solamente scopetta.

REFOULOIR s.m.Ribaltitoio. E una piastra di getto su cui le loppe riduconsi.

REFRACTAIREadd. flefratfario.Giov ine che si salva con la fuga o col nascondersi dalla leva. E vocabolode’giuristi adoperato nella moderna milizia e segnalo nell’Albcrti.Nè potrebbesi mai tradurre disertore, siccomo qualcuno ha opinato, ma meglio contu- mace.

REFUGE s. ro. Hefagio, rifugio. Luogo ov- vero opera che serve di ricovero al sol- dato che esce da un’altra opera.

RÉFUGIÉ s. m. Rifuggito. Soldato clic per salvarsi fugge alla parte nemica. V. Tban- spcge.

REFUSER v. a. Ricusare, rifiutare, rifusare. Diccsi che il nemico rifiuta l’ala dritta, la sinistra o il centro, allorché evita di venire al fatto là dove andò invitandosi.

La bataille.Ricusare, rifiutar la batta- glia : rifusare la battaglia dice il Villani, ma è una forma francese da fuggirsi. Un esercito ricusa la battaglia che gli presenta il nemico, ritirandosi o rimanendosi sulla difesa.

Le passage. Negare il passo. E l'op- posto di dare il passo. V. Rosata, Livree l'entrée, le passage.

Quartier. Rompere i quartieri , negar

quartiere. Contrario di dare o conceder quartiere. Fare a mala guerra col nogare la vita a’vinti , mandandoli a fil di spada senza pietà. V. Saks quarti er.

RÈGI MEN I's. in. Reggimento. Il quale ordi- namento della fanteria pare non essersi in- trodotto in Italia innanzi a Carlo V; peroc- rocchè le ordinanze anteriori alla metà del secolo XVI usavan la voce colonnello, cui tenne dietro il reggimento o terzo , eomc-

ìoogle