Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/114

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
92 iv. i greci

Pitagora e l'aritmetica. golo retto, acuto e ottuso, Apollonio scopre che qualsiasi cono va bene, variando l’angolo di intersezione. E il primo a dare un nome specifico a queste curve, utilizzando termini già noti in matematica: ellisse, parabola e iperbole.

TOLOMEO. Opera ad Alessandria qualche secolo dopo. Il primo dei suoi tredici libri dell’Almagesto si occupa delle corde di cerchio ed è corredato di tavole trigonometriche molto accurate. Quanto al Pi greco, Tolomeo usa il valore 377/120 (3,1416...).

DIOFANTO. Quasi nulla si sa di questo matematico: si presume che sia vissuto intorno al 180 d.C. e che abbia raggiunto l’età di 84 anni. Scrive l’Arithmetica, un trattato in 13 libri dove per aritmetica si intende la “teoria dei numeri”. Si tratta di una raccolta