Pagina:Dalle dita al calcolatore.djvu/130

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
108 vi. dal dire al fare

di legno. Aulo Gellio ci tramanda che secondo attendibilissime fonti antiche fu realizzata da Archita una colomba di legno, “con una ragione et arte macchinativa di tal sorta che volava, tanto era bene librata e mossa dall’aura dello spirito che v’era occultato e rinchiuso”; ma Favorino aggiunge: “fermandosi più non risorgeva, poiché non più che tanto aveva potuto l’arte” (24a).

Archimede (287-212 a.C.), figlio di un astronomo, nasce, vive ed opera a Siracusa, tranne un periodo di studi trascorso ad Alessandria.

Già in Egitto ha modo di manifestare il suo genio inventivo realizzando un meccanismo per sollevare acqua, detto la “vite di Archimede” o vite senza fine.

La vite di Archimede.