Pagina:De Amicis - Marocco.djvu/452

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
442 mechinez


— E tu credi che tutto questo sia vero, Selam? — gli domandai.

— Naturalmente, — rispose meravigliandosi del mio dubbio.

— Credi ai demoni?

— Ma certo che ci credo! Stiamo a vedere che non si deve credere ai demoni!

— Ma ne hai mai veduti?

— Mai! E per questo credo che non ce ne siano più sulla terra, e quando sento dire: Guardatevi dal passare di notte in quel tal luogo perchè ci sono i demoni, — ci vado subito, ci passo io per il primo, perchè so che i demoni sono uomini, e io con un buon cavallo tra le ginocchia e un buon fucile nel pugno, non ho paura di nessuno.

— E per che motivo, secondo te, ora non ci son più demoni e una volta ce n'era?

— Oh bella! — rispose allontanandosi; — perchè una volta il mondo non era il mondo d'adesso. E perchè, potrei domandare a lei, una volta gli uomini erano più alti, le giornate erano più lunghe e le bestie parlavano?

E se n'andò scrollando la testa in atto di compatimento.


Quel giorno, pranzando l'Ambasciatore in città, Selam e gli altri soldati non fecero che galoppare fra la città e le tende, con gran diver-