Pagina:De Roberto - Gli amori.djvu/209

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


LE PROVE


   Mia Signora,

Ed eccoci ritornati al punto donde partimmo!

Ella batte le mani perchè, avendo io cominciato coll’ironia, ho finito con la commozione. La feci arrabbiare sostenendo che le creature umane non si possono intendere, e ho addotto da ultimo un esempio di questa comprensione!

Ora m’accorgo — ella dirà che guasto tutto! — come gli esempii non provino nulla, perchè tanti se ne possono addurre a sostegno della tesi quanti a sostegno dell’antitesi. Varrà più l’una o l’altra? Ogni opinione è legittima; l’accordo dei concetti nel disaccordo delle espressioni mi pare che sia molto bene provato da queste due sentenze di due grandi scrittrici: Mademoiselle de Lafayette ha detto: «On pardonne les infidelités, mais on ne les oublie pas.» — «On oublie les infidelités, mais on ne les pardonne pas», ha detto Madame de Sevigné...

Bene: siamo d’accordo: sarà possibilissimo comprendere l’anima altrui; ma, se ciò è possibile, non è già facile. L’Inquisizione aveva del bu