Pagina:De gli horologi solari-1638.pdf/11

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

1

DE GLI

HOROLOGI

SOLARI

PROEMIO.


QUELLI, che con lodevole, e curiosa diligenza hanno investigato, quante, e quali siano quelle cose trovate dall’arte più fruttuose a i commodi della vita humana, convengono tutti, che frà le molte, sia molto stimabile quella, che ci hà insegnato divider i giorni in quelle parti, che da [Gli Egitij chiamano Horus. Macr. Sat.] gl’Egitij, dal nome d’Apollo, che è il Sole; furono chiamate hore: avvenga che questa regolata divisione di tempo opera, che molto meglio, e con più ordinata destributione venghi applicata a gli studij, a gl’ossequi, a gl’essercitij del corpo, a i negotij, alla necessità del-


A la