Pagina:Decreto e capitoli di concessione perché la strada ferrata da Napoli a Nocera sia prolungata per Sanseverino ad Avellino.djvu/5

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

(205)

a carico del Bayard il risarcimento di tal sorta di danni prima che i fondi de’ privati vengano occupati.

Nel caso che l’intera strada da Nocera ad Avellino non fosse compita nel tempo determinato, le porzioni costruite di strada rimarranno di proprietà del Signor Bayard; ed egli potrà goderne l’usufrutto pel tempo e ne’ modi stabiliti con questi capitoli: ma sarà in facoltà del real Governo di concedere ad altri, o fare per conto proprio i tratti di detta strada che rimarranno a costruirsi. Benvero se qualche frazione delle parti di strada costruite non sia del tutto compiuta, il Signor Bayard sarà tenuto a compirla e metterla in buono stato, acciò il traffico non soffra interruzione.

In tal caso sarà applicabile a’ tratti della strada da Nocera ad Avellino, i quali si costruiranno dal real Governo, o da altri concessionarii, quanto trovasi disposto nell’articolo 17 di questi capitoli di concessione pel passaggio da darsi a’ mezzi di trasporto de’ concessionarii de’ prolungamenti di detta strada.

4. Il concessionario, o chi avrà causa da lui, dovrà valersi pe’ trasporti ordinarii sulla strada di ferro della forza delle macchine a vapore locomotrici o fisse, secondo il bisogno e l’opportunità de’ luoghi o de’ pendii.

Potrà costruire la strada col sistema atmosferico, e valersi di tutte altre forze motrici già ritrovate, o ritrovabili all’avvenire dalla scienza, purchè sia mantenuta la medesima celerità de’ convogli che si ottiene colle odierne macchine locomotrici; ed a condizione che ogni nuovo sistema non si possa introdurre che dopo l’approvazione del real Governo, necessaria in quanto a conoscere preventivamente se siavi uguale sicurezza e celerità pel transito de’ viaggiatori e delle merci.

Ciò non toglie che il concessionario possa, volendolo, far fare viaggi straordinarii pel trasporto di