Pagina:Del coraggio nelle malattie.djvu/20

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

X

insolubile. Non abbiamo che dei risultati, quai sono quegli tratti dalle dottrine dei celeberrimi Locke, Bonnet, Genovesi, Condillac, Soave ed altri; i quali risultati or io qui li soggiungo come i più certi, ed i più comgrui per diciferare alla meglio e porre in qualche chiarezza le facoltà e le influenze dello spirito, e segnatamente quella del coraggio.

Lo spirito1 ha la facoltà di agire dentro e fuori di sè medesimo.

Nella sensibilità, o sia nella facoltà di sentire egli è piuttosto passivo che attivo, non essendo in suo potere il darsi una sensazione senza che un corpo non agisca sopra di lui, nè potendo egli schifarla quando questo gliela dà.



  1. Ved. Soave C. R. S., Instit. ec. part. III.