Pagina:Deledda - Il flauto nel bosco, Treves, 1923.djvu/203

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


Il nostro giardino.

l’albero senza nome.

Pianta oggi, pianta domani, il nostro giardino è diventato una vera foresta.

Ho contato fino a cento qualità di piante; poi mi sono fermata, non per stanchezza ma per sbalordimento, pensando che se fosse a contarle tutte, senza comprendere quelle a cui si fa inutilmente una guerra spietata, si arriverebbe al migliaio e forse più.

Molte sono nate da sè, e sono le più belle: della bellissima fra le belle ho però cercato invano il nome nei libri di botanica, e invano domandato ad un ispettore forestale e ad un professore di agronomia.

È vero che quest’ultimo non conosceva neppure il nome delle altre piante.

Quest’albero senza nomle è sempre verde, con fiorellini bianchi a primavera che cadono appena sbocciati, incessantemente, e inoessantemenle rinascono, anche