Pagina:Deledda - Il flauto nel bosco, Treves, 1923.djvu/218

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


In fondo, però, a giudicarlo finalmente davvero dalla finezza tortuosa della sua lettera, credo fosse molto e molto più vecchio di me. Forse è già morto.

Purché il suo fantasma non si presenti a rimproverarmi il tradimento sacrilego oggi compiuto. Per placarlo gli dimostrerò che la sua è l’unica lettera d’amore che io conservo.