Pagina:Deledda - Il segreto dell'uomo solitario, 1921.djvu/231

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 221 —

— Perchè saprai pure che presto si andrà via di qui.

Allora essa ammiccò, con una espressione confidenziale, triste e beffarda, che gli fece una sinistra impressione.

— È quello che desidero! Andar via, anche subito. Da troppo tempo siamo in questo purgatorio.

— Oh, oh!

— Sì, — ella disse quasi brutalmente, — quell’uomo mi ha lasciato. Aveva promesso di sposarmi: invece non si fa più vedere, non si fa più trovare. Eppure gli ho anche prestato dei denari, maledetto sia.

Parlando erano giunti al sentiero, e guardavano entrambi verso la strada: nessuno appariva.

Cristiano confortò la serva:

— Coraggio! Andremo via. Andremo in città, come piace alla tua signora; e fra tanti uomini non avrai che a scegliere per dimenticare questo becchino.

Ella scuoteva la testa; e grosse lagrime le cadevano dagli occhi, ma neppure le lagrime, rigandole il viso, riuscivano a cancellarne l’espressione d’odio.