Pagina:Deledda - Il sigillo d'amore, 1926.djvu/179

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

IL NEMICO.


La vecchia Marala saliva al paesetto per vendere la sua roba ai villeggianti. E non intendeva venderla per poco, al giorno d’oggi costando parecchio la roba anche ai produttori; ma neppure ad un prezzo d’usura, come fanno gli altri contadini. Poichè lei era donna di coscienza, e per questo, e perchè in fondo non aveva bisogno di vendere, si credeva da più di una semplice vecchia contadina. Ma quando la roba si ha, non si deve buttarla; e così lei saliva al paesetto per venderla ai villeggianti.


*


Sedette un momento sul parapetto della strada, dando le spalle all’abisso selvoso che vi si sprofondava sotto, e guardò questa sua famosa roba della quale era colmo il cestino deposto al suo fianco. C’era di tutto: uova, insalata e al-