Pagina:Deledda - La danza della collana, 1924.djvu/164

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


pericolo, e la vergogna di desiderare che il fatto avvenga, ebbene, tutto ciò l’ho provato certamente fino a qualche giorno fa, no, voglio essere sincera, fino a pochi momenti fa, quando ho sentito in lei il cuore vivo di un uomo che può salvarmi e accompagnarmi per il resto del cammino. Se lei mi tende ancora la mano, io non ho piú paura, e tutto il passato non è che una brutta notte di cattivi sogni.

L’uomo tese immediatamente la mano; ma qualche cosa di oscuro doveva accadergli dentro perché volse il viso e lo nascose nell’angolo del sofà; e a lei parve che piangesse.

Fu, quella che seguí, una sera di luce indimenticabile.

L’uomo era andato via promettendo di tornare il giorno dopo; e la donna si aggirò nella sua casa come in una casa nuova: tutto era mutato, e