Pagina:Della Nuova Istoria.djvu/493

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

141

da un dardo romano. Un apostata avrebbe forse potuto essere una vittima gradita al vero Dio? in medio relint/uemus.

(ni) Per servire all’amicizia fu veduto intraprendere lunghissimi viaggi, e potè in lui notarsi come una onorevole debolezza la soverchia fiducia che negli amici solca riporre. Ammiano si propone di consecrare un capitolo ai difetti del suo eroe, ma dopo aver fatto qualche cenno della sua superstizione, come amante che vinto è dalla forza del suo affetto, cangia il biasimo in lode, nè più sa trovare in Giuliano che splendide ed eroiche virtù.

(uà) Questa è l’opinione di La-Bleterie, a cui fa plauso il signor Gibbon, singolarmente intento a piacere ai Francesi suoi contemporanei.

FINE.