Pagina:Della geografia di Strabone libri XVII volume 3.djvu/33

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

libro quinto 25


CAPO III.


Della seconda parte dell’Italia, cioè della Ligustica.


Ora convien parlare della seconda parte dell’Italia, la Ligustica, la quale è situata proprio dentro ai monti Apennini fra quella Celtica di cui abbiam parlato poc’anzi, e la Tirrenia. Ma questo paese non ha bisogno di veruna descrizione, se non forse per dire che gli abitanti vivono dispersi in borgate, arando e scavando un aspro terreno, o piuttosto (come dice Posidonio) tagliando macigni.


CAPO IV.


Divisione generale della terza parte dell’Italia, la quale comprende la Tirrenia colle tre isole d’Ethalia, di Cirno e di Sardegna; non meno che l’Umbria, la Sabina ed il Lazio. — Origine della Tirrenia. Descrizione della Tirrenia marittima e delle tre isole predette. — Descrizione della Tirrenia mediterranea od interiore. — Buone doti naturali della Tirrenia.


Contigui a costoro vengono in terzo luogo i Tirreni, abitanti quelle pianure che stendonsi fino al fiume Tevere. Essi nelle parti orientali sono per lo più circondati da questo medesimo fiume sin dove mette poi foce; e nelle altre dal mar Tirreno e da quel di Sardegna. Il Tevere discende dagli Apennini, ed è ingrossato da molti altri fiumi. Per un certo tratto corre a traverso della Tirrenia, poi serve a disgiunger da quella, prima