Pagina:Delle biblioteche circolanti nei comuni rurali per Vincenzo Garelli.djvu/43

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 43 —

rirlo testualmente, perchè segna questo il primo tentativo fattosi in questo genere in Italia:

La piccola Biblioteca scolastica di campagna è formata di cinque classi di libri che riguardano:

I. La lingua e le lettere.

II. La coltura morale e civile.

III. La storia e la geografia.

IV. Le scienze naturali e rurali.

V. L’aritmetica e la geometria.

PRIMA CLASSE — Lingua e Lettere.

Volumi.

1. Puoti, Grammatica italiana |||
 1
2. Passigli, Vocabolario italiano |||
 1
3. Sarena, Vocabolario metodico |||
 2
4. Cherubini, Istradamento al comporre |||
 1
5. Paladini, Lettere di ottimi autori |||
 1
6. Sacchi, Racconti |||
 1
7. Lambruschini, Letture |||
 2
8. Thouar, Letture giornaliere |||
 2
9. Parravicini, Giannetto |||
 4
10. Predari, Raccolta di Poesie |||
 1
11. Ambrosoli, Manuale della Letteratura |||
 4
12. Manzoni, I Promessi Sposi |||
 2
13. Dante, La Divina Commedia |||
 3
14. Leveque, Grammaire Francasse |||
 1
15. Giusti, Proverbi toscani |||
 1

SECONDA CLASSE — Coltura morale e civile1

Volumi.

16. Roberti, Lunario civile Italiano |||
 1
17. Berlan, Catechismo costituzionale |||
 1
  1. Ne fa meraviglia che nella categoria precedente ed in questo siasi taciuto il nome di C. Cantù; il quale, da volere a non volere, è lo scrittore più popolare dell’Italia.