Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/449

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


raccontata da Ciro in risposta ai messi degli Eoli e delli Ioni, I, 141; sua risposta al messaggero di Sparta, I, 153; disegna di portare la guerra contro i Babilonesi, i Bactriani, i Saci e gli Egiziani, I, 153; risolve di distruggere i Lidi ribelli, ma si rimuove dal severo proposito pe’ conforti di Creso, I, 155, 156; fa tagliare le orecchie al mago Smerdi, III, 69; porta la guerra contro Labineto re di Babilonia, I, 188; e prende Babilonia, I, 190, 191; apparecchia una spedizione contro i Massageti, I, 201, 204; passa l’Araxe, I, 208; visione apparsagli in sogno, I, 209, 210; primi scontri favorevoli contro i Massageti, I, 211-213; vinto dalla regina Tomiri dopo una ferissima battaglia, Ciro muore sul campo, I, 214; anni del suo regno, ivi; suo giudizio intorno al doversi assegnare ai Persiani un territorio più fertilo, IX, 122; detto padre dai Persiani, e perché, III, 89; alto concetto in che era tenuto dai posteri, III, 34, 160; egli credevasi ispirato dagli Dei, I, 126; e superiore ad ogni altro mortale, I, 204.

Cissia, distretto della Susiana, III, 91; V, 49, 52; VI, 119. Cissia, nome d’una delle porte di Babilonia, VI, 155, 158. Cissi, tributari di Dario, III, 91; militano nell’esercito di Serso, VII, 62; come armati e da chi guidati, ivi; loro cavalleria, VII, 86; ributtati dai Greci alle Termopile, VII, 210. Citera, isola dell’Egeo rimpetto alla punta meridionale della Laconia, in potere degli Argivi, I, 82; VII, 235; tempio di Venere Urania fondatovi dai Fenici, I, 105; come più utile agli Spartani fosse sommersa che emersa, VII, 235. Citerone, monte fra l’Attica e la Beozia, VII, 141; IX, 19, 25,39. Ciduo, isola del gruppo delle Cicladi, VII, 90; VIII, 67; Cidni combattenti nell’armata de’ Greci a Salamina, VIII, 46. Citissoro, figlio di Frisso, VII, 197; sventure de’ suoi discendenti, ivi. Cizico, città in un’isola dello stesso nome nella Propontide, IV, 14, 76; VI, 33; i Ciziceni si arrendono, per via di un trattato, ad Ebare persiano, prefetto di Dascileo, VI, 33; loro culto in onore della Madre degli Dei, IV, 76. Clamide di Silosone donata a Dario, III, 139, 140; clamide dì Amestri, IX, 108. Clazomene, città della Ionia, I, 142; II, 178; è invasa da Aliatte, che vi riceve una fierissima strage, I, 16; presa da Artaferne e da Otane, V, 123; tesoro dei Clazomenî, I, 51. Cleatde, di Platea, figlio di Antodico, fa edificare a Platea i sepolcri per gli Egineti, IX, 85. Cleandro, indovino, nativo di Figalea in Arcadia, VI, 83. Cleandro, figlio d’Ippocrate, VII, 155. Cleandro, figlio di Pantare, tiranno di Gela, VII, 154. Cleobi e Bitone, Argivi, perché felici secondo Solone, I, 31. Cleodeo, figlio di Ilio, VI, 52; VII, 204; VIII, 131.