Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/470

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


— 56

Estiotide, regione sotto l’Ossa e l’Olimpo, già occnpata dai Dori, I. 5(5.

Estiotlde, regione dell’Eubca settentrionale, VII, 175.

Estica, regione nell’Eubea, Vili, 23.

Etcarco, re di Axo io Creta, IV, 154.

Etearoo, re degli Ammoni, II, 32; notizie da lai date intorno allo origini del Nilo, II, 32, 33.

Eteoclc, padre di Laodama, V, 61.

Etiopi, IV, 197; popolo misto di Asiatici e di Africani, VII, 69, 70; esaendosi mescolati con loro gli Egiziani posti da Psammetico di presidio in Elefantina, essi ne acquistano mitezza di costumi, li, 30; praticano la circoncisione, II, 104; cagione della toro straordinaria longevità. III, 23; sono alti e begli uomini. 111, 20; colloquio del loro re con gl’Ictiofa;:! inviatigli da Carabise, III, 21, 22, 23; esito infelice della spedizione tentata da Catnbise contro di loro. III, 17, 25 e seg.; Etiopi confinanti con l’Egitto sottomessi da Cambise. Ili, 97; tributo die pagano a Dario, ini; Etiopi Nomadi, II, 29; Etiopi Trogloditi, loro costumi e loro linguaggio, IV, 183; Etiopi di varie tribù che militano nell’esercito di Serse, VII. 69, 79; loro dilferenti armi, vesti, e capitani, ìoi; colore della pelle degli Etiopi, HI, 101; Meroe. loro metropoli, II, 29; adorano. soltanto Giove e Bacco, ipi; Etiopi dell’Asia, III, 94; VII, 70; anche questi tributari di Dario, III, 94.

Etiopia, sua giacitura, e suoi prodotti naturali, HI, 114; dominuta soltanto da Sesostri re di Egitto, II, 110; traversata dal Nilo, II, 22; sue relazioni con l’Egitto, II, 100; pietra etiopica, II, 86, 134, 176.

Etolia, VI, 127.

Evagora, Lacedemonio, vincitore alle corse de’ cavalli ne’giuochi olimpici, VI, 103.

Eralcidc, insigne vincitore de’ giuochi olimpici, celebrato da Simonide Hi Geo, e capitano supremo def,di Eretriesi, perisce nella battaglia di Efeso, V, 102.

Eveltene, re di Salamina in Cipro, dà a Feretime dei regali donneschi, in luogo d’un esercito da lei domandato per esser rimessa in p.’ttria, IV, 162; padre di Siromo. V, 104; dedica nel tempio di Delfo uno stupendo turibolo, IV, 162.

Erenio, padre dell’aruspice Deifono, IX, 92; piistore del gregge sacro al Sole, IX, 93; divenuto cieco, ottiene il dono della divinazione, IX, 94.

Ercsperldl, IV, 171; grande feracitit del suolo da loro coltivato, IV, 198.

Enbea, nota isola dell’Egc^o, IV, 33; grande e prosperosa, non meno di Cipro, V, 31; battaglia navale presso l’Eubea, VIII, 4 o seg.: Eubei coloni della Sicilia, come trattati da Oelone, VII, 156; oracolo avuto e da essi male osservato. Vili, 20;