Pagina:Delle istorie di Erodoto (Tomo III).djvu/540

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search


- 126 —

Milziade reduce dalla spedizione di Paro, VI, 136; duce degli Ateniesi alla battaglia di Micide, Vili, 131; assedia Sesto, lÌL. 114; fa crocifiggere A.rtiiiitte prefetto di Sesto, IX, 120 (ef. VII, 33).

Sapel, VII, 110.

Sarnngei, |)opoio asiatico tributario dei Persiani. Ili, Ù3; auit< tano nell esercito di Sorse, VII, 67.

Sardniiapalo, re di Assiria, suo tesoro nascosto nei sotternuul del suo palazzo, e involato dai lailri, II, 150.

Sardi, città capitale della Lidia, occupata dai Cimmeri, sotto il regno di Ardi, 1, 15; come, regnando Creso, Sttrdi fn espugnata e messa a ruba, I, 83, 84, 86; cade senza contrasto in potere delli Ioni e dei loro confederati, V, 100; incendiata tutta quanta, V, 101, 105; re di Sardi, discendenti da Alceo figlio di Ercole, I, 7; Agrone, figlio di Nino, nipote di B«ln, pronipote di Alceo, primo re di Sardi, ioi; Melate, altro r« di Sardi, I, 84; Acropoli di Sardi, I, 15, 84; V, 100, 101.

Sardegna, la niiiggiore di tutte le isole, I, 170; V, 106, 124; i Sardi militano in Sicilia al servigio dei CartAginesi, VII, 165; mare di Sardegna, 1, 166.

8ardoDÌco lino, così chiamato dai Greci il lino delia Coklud«, li, 105.

Sarmatl, popolo che abita fra il Tanai ed i Budini, in un all’atto privo di alberi, IV, 21; popolo composto dai di denti degli Sciti e delle Amazoni, IV, 110-116; loro lingró e loro istituti nuziali, IV, 117.

8arpitdonc, figlio di Europa, contende del principato col fratoBo Minosse; ed essendo stato vinto e sbandito da Creta, paan in Asia co’. ’<uoi seguaci, e fonda una colonia ed un regno nell’antica Milia, chiamata pii^ tardi Licia, I, 173.

Sarta, eittii alle falde del monte Ato, VII. 122.

Saspiri, popolo asiatico, abit^inte fra la Media e la Colchide, I, 104; pa^rano tributo a Dario, III, 94; uno dei quattro popoli che occupano la terra asiatica dal mare Eritreo al mure Boreale, IV, 37, 40; militano nell’esercito di Serse, VII, 79.

Sataspe, figlio di Tcaspi, dellastirpe degli Achcmenidi, usa violenta contro una vergine nipote di Megabizo, e per intercessione di sua madre, ottiene di esjiiare la colpa con un viaggio marittimo intorno alla Libia; ma essendo egli ritornato senza iTor saputo compiere l’intero viaggio. Serse conferma l’aotica aeateuza e lo fa appendere, IV, 43.

Sntraplc, nome dato dai Persiani alle prefetture o gorerni. n«i quali è diviso il loro reguo, 1, 192; III, 89 e seg.; autorìU dei Satrapi, III, 127; V, 23, 25, 32.

Satri, popolo della Tracia, VII, 110, HI.

.Satta^ldi, popolo dell’Asia, pagano tributo a Dario, III, 91.

Sanilo, re degli Sciti, sorprende Anucarsi che compiv.’» i riti