Pagina:Delle strade ferrate e della loro futura influenza in Europa.djvu/170

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
156

dell’uomo che tende all’ampliazione dei godimenti, ha afferrato questo nuovo vincolo di prosperità commerciale, quasi fosse la chioma della fortuna, e vuole ora approfittarne generalizzando il sistema; vuole non solo camminare con sicurezza, ma ben anche trasportare a buon mercato; non più correre colla celerità del cavallo, ma volare colla rapidità delle aquile.


§ II.


Se la vigorosa volontà dei governanti compie l’opera delle strade ferrate, quali e quanti effetti non sarà dessa per produrre in quest’epoca di somma attività, di sagacità singolare, di fecondissimo genio? Le scienze, il commercio, l’industria sono per ingigantire in Europa per causa della facilità dello spac-