Pagina:Delle strade ferrate e della loro futura influenza in Europa.djvu/204

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
190 note


Sulle strade di ferro in Germania1


(Da lettera di Francfort)


Strano spettacolo è l’impulso dato da alcuni anni al nostro paese. La non è più questa la Germania guerriera d’un tempo, ma sì una nazione che dopo avere per secoli combattuto affine di conquistare la sua emancipazione morale, s’occupa oggidì quasi esclusivamente di mettere a profitto e moltiplicare i prodotti del suolo, dell’industria e del commercio. Non v’hanno chimere ideali che valgano contro il desiderio di costruire strade di ferro e macchine a vapore. Tutti gl’intelletti paiono preoccupati dall’idea d’unire ed arricchir la Germania.

Ogni giorno si formano nuovi disegni, in ogni provincia si istituiscono società d’azionisti per lo scopo di accostare, a così dire, le città, perfezionando i mezzi di comunicazione.

La prima strada di ferro, quella da Norimberga a Furth, è terminata. Sulla via da Monaco ad Augusta si cominciano già i lavori preparatorii. Il Governo bavarese, seguendo l’esempio dato dalla Sas-

  1. Annali di statistica, vol. 23, anno 1836.