Pagina:Delle strade ferrate e della loro futura influenza in Europa.djvu/60

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
46

neppur per un giorno oziosi ed il commercio, che tiene conto delle ore, sa quanto sia importante l’economia di un giorno di tempo.

La forza del commercio posta dunque in azione con maggior utilità, fa sì che il negoziante può mandar a fine frequenti concambj con minor quantità di denaro. Perciocchè la compra e la vendita non è divisa da assai tempo, anzi si può quasi dire, che per la rapidità delle comunicazioni egli riceve da una mano la moneta, e dall’altra la reimpiega in acquisto di altre merci. I valori dei cambj, gli accidenti del commercio, il prezzo delle mercanzie dei varj mercati, i fatti politici od economici che possono per avventura alterare i valori delle merci stesse e delle carte di debito pubblico, sarebbero dunque prontamente a notizia del commercio, ciò che,