Pagina:Diario del principe Agostino Chigi Albani I.djvu/86

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
A. 1830 — 78 —

è stata a tempo a vederlo. Si crede che il timore di qualche tumulto nel tempo del trasporto (fondato non si sa dove) abbia fatto prendere questa risoluzione. Una buona pioggia ha accompagnato il convoglio per un buon tratto di strada.

Sabato 4. — Questa mattina è seguito il trasporto del Papa defunto dalla Sistina del Vaticano in S. Pietro, ove è rimasto esposto, secondo il solito, nella Cappella del Sagramento.

Nella Congregazione generale tenuta prima del trasporto sono stati nominati in qualità di pro-Legati, nell’assenza dei rispettivi Legati per il Conclave, a Forlì Monsignor Gazzoli, a Ravenna Monsignor Zacchia, ed a Ferrara Monsig. Mangelli. È stato destinato a far l’orazione funebre pel defunto Pontefice Monsignor Di Pietro, e quella de eligendo Pontifice Monsignor Mai. Sono stati pure destinati a sopraintendere alla costruzione del Conclave i Cardinali Rivarola e Odescalchi unitamente al Camerlengo. Il Conclave è definitivamente stabilito a Monte Cavallo, di dove già sloggiano gli abitanti.

Domenica 5. — Questa mattina sono cominciati i Novendiali a S. Pietro e si è tenuta la Congregazione del S. Collegio, a cui sono andati a rassegnarsi, secondo il solito, i Conservatori.

Si lavora al catafalco, che si dice dovrà essere di molto minore dispendio di quello fatto per Leone XII che andò molto avanti.

Lunedi 6. — Nella Congregazione di questa mattina è stato eletto per Confessore del Conclave il P. Togni Crocifero, che lo fu nel penultimo Conclave, ed è andato a presentarsi l’Ambasciatore di Spagna.

Questa sera è seguita la tumulazione del Corpo del Papa nel solito sito da cui ieri sera fu rimosso quello di Leone XII, e tumulato (come egli aveva disposto) avanti l’altare di S. Leone, ove si è fatto espressamente il cavo.

Sabato 11. — Questa mattina si sono fatte le prime esequie al defunto Papa col catafalco. Il catafalco è più ristretto assai di quello di Leone XII, e rappresenta un tempietto rotondo coll’urna in mezzo collocato in alto sopra un basamento, e quattro statue delle virtù cardinali agli angoli.

Da ieri sera in qua si son dovute prendere delle precauzioni straordinarie essendosi distribuite le cariche alla truppa.