Pagina:Diario del principe Agostino Chigi Albani I.djvu/87

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 79 — A. 1830

chiusi i cancelli, alzato il ponte e caricati i cannoni a Castel S. Angelo. Pare che ieri vi fosse qualche attruppamento di persone sospette dietro a S. Pietro, le quali si proponessero di assalire il Castello stesso, e perciò al Vaticano è stata mandata della forza. Questa sera poi per mezzo di un ufficiale sì è mandato l’ordine della partenza al figlio del Conte di S.t Leu e al figlio del Principe di Montfort;1 il primo è partito; quanto al secondo, essendo ricorso il Padre al Principe Gagarin Ministro di Russia, e avendo questi fatte personalmente delle fortissime rimostranze al Governatore ed ai Cardinali Capi d’ordine, l’ordine è stato revocato.

Domenica 12. - Nella notte sono seguiti diversi arresti. Fra gli arrestati si contano il Conte Troili Guardia nobile, ed uno dei Gozzani fratelli dell’agente generale del Principe Borghese in Roma. Si parla anche, ma in confuso, dell’arresto di qualche ufficiale di artiglieria; gli altri sono persone piuttosto oscure, e per lo più Romagnoli.

Lunedì 13, — E stato arrestato anche un altro dei fratelli Gozzani, e pare che si stia ancora in qualche sospetto.

Martedì 14, — Oggi è cominciato il Conclave2. I Cardinali hanno fatta la consueta processione da S. Silvestro, della quale si stava in dubbio per i cattivi tempi, e anche un poco per i sospetti dei scorsi giorni.

Non si è verificato l’arresto dell’altro fratello Gozzani.

Sabato 18. — Oggi si è sparsa (non si sa con qual fondamento) per Roma la voce dell’elezione del Cardinale Opizzoni in Papa.

Mariedì 28. — Oggi si è risvegliata un’aspettativa gene-

  1. Il conte di S.t Leu ed il principe di Montfort non sono altro che Luigi Buonaparte, ex re d’Olanda e Girolamo Buonaparte, ex re di Vestfalia erano da tempo stabiliti in Roma; il figlio di Girolamo non aveva che 11 anni, ma questo per la polizia pontificia non significava nulla, poichè in quei giorni il nome dei Buonaparte era bandiera di rivoluzione in tutto lo Stato Romano.
  2. Non si dimentichi che il nostro Diarista è Maresciallo del Conclave; egli ha lasciato varie minutissime relazioni di Conclavi (da quello dì Pio VII a quello di Pio IX) ma non ho creduto opportuno servirsene.