Pagina:Diario del principe Agostino Chigi Albani II.djvu/84

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
A. 1849 — 84 —

all’unanimità alcune proposizioni conciliatorie presentate dall’Inviato straordinario francese a Roma Mr Lesseps1. — Bologna (secondo annunzia il Monitore) ha dovuto capitolare il giorno 16 corrente, e pare abbia dovuto riconoscere il dominio pontificio. — Sembra che anche Ferrara sia stata occupata dalle truppe austriache. — Questa sera è stata affìssa la notizia che dopo un combattimento seguito ieri, le nostre truppe entravano questa mattina a Velletri abbandonata dai Napoletani, che erano in piena ritirata. — Si dice che sino a questa sera non era decisamente perduta ogni speranza (benchè remota) di conciliazioni coi Francesi.

Lunedì 21. — Si conferma pienamente l’ingresso delle nostre truppe a Velletri dopo un fatto d’armi, in cui pare che i nostri abbiano avuto dei morti e feriti piuttosto in quantità, — Mr Lesseps ha preso nota di tutti i suoi connazionali ed altri forastieri, onde far sì che abbiano agio di partire da Roma in caso di nuovo attacco. — Un indirizzo del Triumvirato ai Romani li esorta a riconsegnare essi stessi alle Chiese i confessionari tolti ier l’altro.

Martedì 22, — Oggi si vuole che i Napoletani si siano ritirati al di là di Terracina. In seguito dell’esortazione pubblicata ieri, si assicura che i confessionsiri siano stati rimessi ai lori posti nelle rispettive chiese. — Quanto alle trattative coi Francesi, tutto quello che si sa si è che, sino a questo momento, non pare siano rotte.

Mercoledì 23. — Si ha notizia che i Napoletani hanno sgomberato intieramente anche la provincia di Frosinone. — Coi Francesi continua la sospensione delle ostilità e per conseguenza pare anche le trattative.

Giovedì 24. — Mr Lesseps è partito, si dice, per il corpo francese lasciando una lettera per l’Assemblea, che ha creduto di non leggerla, ma di rimetterla al Triumvirato. Si dice che le truppe austriache siano giunte a Pesaro.


  1. Ved. a questo proposito Rusconi Carlo. La Repubblica Romana (del 1849) con documenti inediti - Torino, Fiore, 1850 vol. II pag. 41 e segg.