Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/190

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
GAT - 189 - GHE

— cascar ritto; esser, o star come can e gaio, met. stare come cani e gatti,. — stare come capre e coltellacci, o come il diavolo e la croce, o come il .diavolo e Sant’Antonio; dove che no xe ’l gato, o quando che no xe ’l gaio i sorzi baia, o bagola, prov. quando la gatta non è o non c’è in paese, i topi ballano, — dove non son gatte i topi vi ballano; far l’amor come i gati, v. amor; aver el gaio sul fogoler, v. fogoler.

Gaton, sm. gattone.

Gaver, vn. lo stesso che aver.

Gavitel, sm. mar. gavitello.’ .

Gazla, sf. bot. gaggìa — acacia farnesiana — acacia iuliòrissin.

Geladina, sf. gelatina.

Gelapa, sf... ialappa, scialappa.

Gelar, vn, congelare, gelare, ingelare.

Gelosia, sf. gelosia; . gelosia de quela coi fiochi, gelotipia.

Gelsomin, sm. bot. gesmino, gelsomino.

Gemeto, sm. gomitoletto, gomitolino.

Gemo, sm. chiomo, gomitolo; dipanone: — „Dipanone d’acero intarsiato per aggomitolarvi - la seta;“’ far “ su H gemo aggomitolare; .disfar ’l gemo, sgomitolare.

Genaro, sm. gennaio, .gennaro; S. Genaro, met. Gennaio.: — T’Eccolo qui Gennaio colla pelliccia in pieno maggio.“

Gendina, sf. - lendine — pi. le lendine e le lendini; pien de gendine, lendinoso.

Gendineta, sf. lendinina, lendinino.

General, agg. e sm. generale; in general, m. avv. al generale-, in generale, •— generalmente; star su le generali, generaleggiare, — spacciare sul generale.

Generalizar, va. generalizzare.

Generar, vn. generare; procreare; faonare.

Generazion, sf, generazione; de ogni generazion, met. d’ogni sorta, — d’ogni specie, — di tutti i colori, — di tutte le generazioni.

Generoso, agg. generoso; filantropo; farse generoso co la roba dei al-, tri, fare dell’altrui cuoio larghe corregge

Genìa, sf. geldra, genia; fecciaccia, fecciume, gentame.

Genico, sm algore, ghiado, sido, stridore, strizzone.

Genovese, agg. e sm genovese, ligure.

Gentaia, sf. gentaccia, gentaglia, gentame, — • gente abbietta.; gentucola.

Gente, sf. gente; la gente de mezo, il ceto medio; ai sachi ghe se liga la boca e no a la gente, v. boca; gente de allo bordo, v. bordo.

Gentil, agg. gentile; delicato, grazioso, piacente; cortese, garbato, manieroso.

Gentilomo, sm. gentiluomo,

Genuin, agg. genuino, naturale, puro, sincero, vero.

Geral, gerao, sm:. zi. Iatterino sardaro — atherina hepsetus.

Geranio, sm, bot. geranio, giranio; geranio spinoso, pelargonio.

Gerigola, sf. zi. gallinella acquatica — rallus aquaticus.

Gergo, sm. gergo, — lingua furfantina, o lingua zerga.

Geriz, sin. scomberello.

Gerlato, sm. zi. averla piccola, laniere, smerlo scorticatore -— lanius collurio.

Gerolimo, sm. nome proprio di persona: Gerolamo; mei. e scìi’erz. orinale, pitale, vaso da notte. .Gesso, sm. gesso; chi. fa figure, vasi, ecc. di gesso: gessaio, gessaiuolo.

Gesticolar, va. gesticolare; gestire..

Gesuvita, storpiatura della voce: gesuita; di, o da gesuita: gesuitico; seguace dei gesuiti: gesuitante; donna che parteggia pei gesuiti: gesuitessa.

Getador, sm. gettatore.

Getadura, sf. getto.

Getar,. va. gettare.

Ghe, agg, gli, le, li, a lui. a lei, a loro, ad essi.

Gherebizo, sm. ghiribizzo; estro, ticchio.