Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
ANI — 28 — ANO

aver un anima — nel senso di non avere“ nessuno clie si curi di olii si sia — non avere un cane chel’abbai; anima buzarona o anima discusida anima bigia ànima nera anima rea ! — „Anima rea, o non ha vinto tutte le partite !“ no esser, no incontrar, no passar anima, o un anima, o anima viva, non esserci, non incontrare, non passare anima nata; di.spiaser nel anima, dispiacere infi.no al cuore; dar l’anima, o dar l’anima e ’/ corpo per qualchedun, dar la vita per quel tale; tornar l’anitna in corpo, met. far pisciare la paura, — tornare l’anima in corpo; butar fora l’anima, met. recere il cuore e gli occhi, ---recere l’anima; come un anima danada — correre, gridare, ecc — come un’anima dannata, —come un’anima disperata, — come un’anima persa; no sentir un anima, essere un tacere, un silenzio profondo, — non sentire un zitto; che Dio ghe brazi l’a ni ma Dio gli faccia pace all’anima ov’egli è; mio pare, o mia mare, bon anima, o che Dio che brazi l’anima, mio padre, o mia madre di buona, o di cara, o di felice memoria - la buona, o cara, o felice memoria: — ^ Se.finsi qua tuo pare, che Dio ghe brazi V anima, saria beti altro. — Se ci fosse qui tuo padre, di buona, o cara, o felice memoria, sarebbe ben altro — o Se ci fosse qui la buona ecc. memoria di tuo padre ecc.;“ in anima mia — specie di giuramento — si davvero,. — ne fo fede, — son pronto a giurarlo; quando la carne se fa frusta anca l’anima se giusta, loc. prov. quando la carne sì fa frusta anche l’anima si fa giusta, — porta stanca diventa santa, — il diavolo quando è vecchio si fa romito, — quando non si può più, si torna al buon Gesù.

Animar, vn. animare, — dar, o far coraggio, inanimare, inanimire, incitare, incoraggiare, rincorare.

Anisi, sm. anisetta, anisetto: — „Bottega un caffè nero e un bicchierino d’anisetta.“ Anisin, sm. specie di dolce: brigidino, cicalino.

Aniso, sm. hot. anaco, anacio, anise, aniso; anisi inzucheradi, anici in camicia.

Ano, sm. anno; ano; anno secolare, quello che compie il secolo; anno emergente, quello dal quale s’incominciano a contare gli anni di un’epoca; anno astronomico, l’esatta durata della rivoluzione della terra attorno il sole; anno civile, la durata della rivoluzione della terra attorno il sole circoscritta ad un numero intero di giorni; anno bisestile, anno che ricorre ogni quattro, ed ha un giorno di più degli altri; anno lunare, spazio di dodici, o tredici rivoluzioni della luna attorno il sole; anno embolismale, quello composto di tredici lune; anno naturale, o tropico, lo spazio che corre tra il momento di un equinozio a quello che il sole ritorna all’equinozio medesimo; anno periodico, il tempo che impiega la terra per ritornare da un punto della sua orbita all’altro; anno santo, anno del gran giubileo — ricorre ogni venticinque anni; anno accademico, o scolastico, o universitario, spazio di tempo dall’apertura delle scuole fino alle vacanze; anno solare, chiamato così per distinguere la rivoluzione della terra dalle rivoluzioni periodiche degli altri pianeti; anno platonico, o sidereo, lo spazio di tanti anni quanti ce ne vuole acciocché i corpi celesti tornino tutti a quella posizione primiera in che furono all’epoca della loro creazione; anno ecclesiastico, anno che corre dalla prima domenica dell’Avvento sino alla prima dell’Avvento successivo; anno corrente, o vertente, quello che corre attualmente; anno domini, anno di grazia, anno della salute, quello che si conta dalla nascita di G. C.; anno climaterico, decretorio o scalare, ogni settimo anno della vita; spazio di quattro anni, olimpiade — da’ giuochi olimpici, che si celebravano ogni quattro anni; spazio di cinque anni, lustro; di dieci, decennio; di cento, secolo; di mille, chilia.de; che ha cent’anni, o che ricorre ogni cento anni, centenario; de ogni ano, annale, annuo: — «Registro annuale.“ — „Stipendio annuo;“ aver i su aneti, avere degli annetti, — non essere più