Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/356

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
REN — 355 — REZ

me una renga, allampanato, rimprosciuttito — se di persona; arso, secco — se di cosa; renga de late, v. late; renga de ovi, v. ovo.

Rente, avv. accanto, appresso, presso, vicino; lungo: — „ Camminava lungo il muro;“ meter rente, accostare; aggiungere

Reobarbaro, sm. rabarbaro, rabarbero, reobarbaro, reubarbaro, riobarbaro

Repentalio, sm. repentaglio, rischio; meter a repentalio, mettere, o porre a repentaglio, o a rischio, — mettere a zara.

Repetizion, ripetizion, sf. repetizione, ripetizione.

Repezar, e derivati lo stesso che rapezar, e derivati.

Replicar, va replicare; iterare, reiterare.

Reprimer, va. raffrenare, reprimere, rintuzzare.

Republican, agg. repubblicano; sm. repubblicano, repubblichista, repubblicista.

Requaia, sm. zi: re di quaglie, scappaiuola — rallus crex.

Requie, sfp. requie; no aver, o no trovar requie, met. non trovar luogo.

Resa, sf. rendimento: — „Verremo al rendimento de’ conti, sta buono;“ far la resa dei conti, met. fare i maialini; — „Bei bei chiusa? ha fatto i maialini.“ Resentada, sf, risciacquata.

Reèentadura, sf. risciacquatura; met. sbroscia.

Resentar, va. risciacquare; sciaguattare.

Resister, vn. resistere; continuare, perseverare, star sodo; reggere, soffrire.

Respinger, va. respignere, respingere, sospignere, spignere.

Respirada, sf. respiramento, respiro; respirone; rifiatata; dar una respirada, met. respirare: — „ Quando lo vidi salvo, respirai.“

Respirar, va. alitare, fiatare, respirare; respirar ansando, anelare.; no ver nanca tempo de respirar, met. non aver tempo di respirare.

Respiro, sm. alito, asolo, fiato, respirazione, respiro, soffio; sfiatatoio, sfogatoio; respiro difzile, ambascia, stertore; sospension del respiro, apnèa: dar a respiro, vendere a crai, o vendere pe’ tempi

Resta, sf resca, resta, rezza; resta picola, aristula; — voda, fune di resta.

Restar, va. e vn. restare, rimanere; allegare; meravigliarsi, sospendersi, — rimaner colpito; restar de stuco, restare, o rimaner pergola; dove son resta ? — che si usa essendo stati interrotti .in un racconto, per riprenderlo: dov’ero ? o dov’eravamo ?

Restel, e derivati, lo stesso che rastel, e derivati.

Restituir, va. restituire

Restituzion, sf. restituzione.

Resto, sm. avanzo, civanzo, rimanente, rimanenza; resticciuolo; rimasuglio; i resti — di una chiesa, di un palazzo, ecc: i ruderi di una chiesa, d’un palazzo, ecc.; dar el resto, met. dare il resto del carlino; deghe ’l resto indrio, inter. rifategli il resto, — rifategli un tanto; chi voi sto resto — bocciano certi venditori quando lor rimane da vendere tanto o quanto di che si sia: al mi’ resto.

Restringer, va. restrignere, restringere, ristrignere, ristringere.

Retificar, va. rettificare; migliorare, purgare, purificare.

Retificazion, sf. rettificazione.

Retorica, sf. eloquenza; loquacità.

Retribuir, va. retribuire, ricompensare, rimeritare.

Retribuzion, sf retribuzione, retribuimento, ricompensa.

Revision, sf. disamina, revisione, rivedimento.

Revisor, sm. revisore.

Revocar, va. annullare, revocare, rivocare, stornare.

Rezente, agg. nuovo, recente.

Rezentemente, avv. recentemente.

Rezentin, sm. frizzantino.

Rezinto, sm. cerchia, circuito, giro, recinto, ricinto. ,