Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/477

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
TOM — 476 — TOE

— „In Santa Croce vi è il cenotafio di Dante, sepolto a Eavenna;“ met. eremo, tomba: — , Abitare in un eremo.“ — „Quartieri che son vere tombe.“

Tombada, sf. mar. tombata.

Tombadizo, agg. bolso, floscio, macilente, pallido, vizzo.

Tombola, sf. capitombolo, cimbotto, cimbottolo, tombolata; tombola.

Tombolada, sf. caduta, tombolata.

Tomboladina, sf. cadutella.

Tombolar, va. tombolare, — far tombola, o fare una tombolata; tombolar zo de le scale, misurare, o ruzzolare una scala.

Tombolon, sm. tombolone; andar a tombolon, o andar a tomholoni, m. avv, andare colle gambe all’aria, è met. andare a rotoli: — „Impresa andata a rotoli essere la candela al verde, — aver dato del culo in sul pietrone

Tomboloto, lo stesso ma meno comune che tofoloto.

Tornerà, sf. tomaio: — „Il tomaio potrebbe passare, ma il suolo ha un paolo.“

Tomo, sm. tomo, volume; originale, stravagante; bon tomo, cattivo arnese, e antifrasticamente: arnesino, — buon arnese, o buon arnesino: — „S’ impaccia con un certo arnesino che non mi vuol piacere.“

Ton, sm, tuono; zi. tonno comune — thynnus thynnus; ton in oio, tonno sott’olio; salume fatto dalla pancia del tonno: tarantello; — dalla schiena: sorra; tutta la carne del tonno salata: bozzimaglia; pescador~ de ton, tonnarotto; rede per ciapar el ton, tonnara; t. mus. tuono; .mezo ton, c s semitono: — ^Abbassare la cavatina di un semitono;“ risponder a ton, met. rispondere per le consonanze, o rispondere per le rime; dopo el lampo vien el ton, v. lampo.

Tonada, sf. tonamento, tono; detonazione.

Tonar, va. tonare; no tona se no lampa, prov. e’ non si grida mai al lupo eh’ ei non sia in paese, — la campana non suona se qualche cosa non c’è, — non si grida al lupo che ei non sia can bigio.

Tondada, sf. arrotondamento.

Tondi», sm. tondarello; agg. ritondetto, tonderello.

Tondo, tondolo, agg. rotondo, tondo; cilindrico; circolare“, sferico; sm. circonferenza, periferia; sfera; tondo de luna, .plenilunio; esser tondo, met, essere più tondo dell’0 di Giotto, — essere tondo di pelo; tirar al tondo, tondeggiare: — Bofficiona che tondeggia superbamente.“ — „Quasi tutte le frutta tondeggiano;“ dir ciaro e tondo, o dirle dare e tonde, dire, o cantare a chiare note, — dir chiaro e tondo, — dir tondo tondo, — dirle fuor fuori, — dirle senza ambagi e senza reticenze; in tondo, m. avv. circolarmente, — a tondo, in tondo, a tondo a tondo: — „Correvano a tondo a tondo senza mai acchiapparsi.“

Tonelada, sf. tonnellata.

Toni, nome proprio di persona: Antonio.

Tonina, sf. zi tonno, tonnina — thynmts thunnina.

Tontonada, sf. gridìo, schiamazzo; confusione,- subbuglio.

Tontonar, va. battere e ribattere, dire e ridire; gridare, schiamazzare; fare uno sproloquio, mettere il campo a rumore.

Tor, va. lo stesso ma meno usato che cior.

Toraza, sf. torracia, torraccio; torracchione. ,

Torceto, sm. strettoino, torcetto, torchietto, torchietto.

Torciada, sf. torchiamentò, torchiatura

Torciadura, sf. stretto’: — Mescola lo stretto coli’ acquerello.“

Torciar, va. torchiare.

Torcjazo, sm. torchiacelo.

Torcio, sm. frantoio, strettoio, torchio, verzocchio; torcio per le olive, fattoio; omo. del torcio, dove che se fa l’oio, fattoiano.

Torcion, sm. fucile a tortiglio-