Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/50

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
BAS — 49 — BAT

— de orbi, batocchio; de pastor, pedo, vincastro; de stramazer, scamato; — , con una ponta de fero in zimaper sponzer i manziche se dopra inveze de scurio, pungolo; — del ombrela, asta, canna; — de cassia, bocciuolo di cassia; — de cicolata, bastoncello; --che ga in zima la micia per darghefogo al canon, accendifuoco; — gropoloso, bastone nocchiuto, nodoso, pannocchiuto, ronchioso; andar col baston, andare a mazza: — „Dopo quella caduta il povero Y è costretto di andare a mmazza;“ insegnar col baston, insegnare altrui a rodere i. ceci; far bastoni, met. venir scoperto, — non farla liscia; eoi mati, o coi mussi ghe voi ’l baston, prov. l’asino non va che col bastone — nel qual caso si dice pure: vale più una botta che cent’arri, — a popol matto prete spiritato.

Bastonà, bastonado, agg. bastonato, percosso, picchiato; esser beco e bastonà, met. avere il danno e le beffe, — avere il male, il,malanno e l’uscio addosso, — “ essere il becco e il basto-“, nato, — esser gufo, — rimanere il gufo; beco e bastona — detto cosi a modo d’esclamazione: busse e corna; parer d’esser sta bastonà, met. essere abbacchiato, abbattuto, spossato.

Bastonada, sf. bacchiata, batacchiata, bastonamento, bastonata, bastonatura,’ percossa, picchiata, zombatura.; bastonade de orbi, mei. bacchiate sode, — .mazzate da ciechi, strane, o sucide; darse una- bastonada, fare alle bastonate; pagar co le bastonade', dar bastoni invece che denari; finir una zena, un divertimento, ecc. co le bastonade, finire come le nozze di Pulcinella.

Bastonadina, sf. bastonatura, picchiatella.

Bastonador, sm. bastonatore.

Bastonar, va. bastonare, barcocchiare, battere, percuotere, picchiare, tamburare, zombare, e per sim. benedire col manico della granata, — dar delle busse, — dar le frutta, — giuocar di bastone, — imbottire il giuberello, — sonar di manganella, — spianare le costure; bastonar sul cui nudo, dare una spogliazza; bastonane, bastonarsi, fare alle bastonate; bastonar Dio per la testa, met. nicchiare a pan bianco, — rammaricarsi di gamba sana, — ruzzare, o scherzare in briglia; la prima se- amonissi, la seconda se perdona e la terza se òastona, loc. prov. la prima si perdona, alla seconda si bastona.

Bastonzin, sm. bastoncello, bastoncetto, bastoncino, bastonetto.

Basual, agg. citrullo, minchione, sempliciotto, .stolido, zuccone, zugo.

Basuciar, basuzar, va. baciucchiare; sm. baciucchìo: -- „ Sempre con sto basuzar == Sempre con cotesto baciucchìo ’ Batalia, sf. atto d’arme, battaglia, combattimento, fatto d’armi, mischia, pugna; far batalia, battagliare;. usado a le batalie, battagliere, .battagliero; che partien a batalia, battaglieresco; batalia finta, sciamochia; — fata coi sassi, sassaiuola; pitor de batalie, battaglista; esser el cavai de batalia, met. essere il cavallo di battaglia.

Batalion, sm. battaglione; un batalion, met. a battaglioni: — „ In fontana iera un batalion de serve. = Alla fontana c’erano le serve a battaglioni.“

Bataria, sf. batteria; met. massa, mucchio, quantità.

Batel, sm. battello; battellata: — „Ha comperato una battellata di pesce;“ battello a vapore, piroscafo, vaporiera; batel eoi fondo piato, chiatto; orco batel, esci, cospetto, perdinci — e simili.

Batelada, sf.. battellata, navicellata.

Batelante, sm. battelliere.

Batelin, sm. battelletto, battellino, battelluccio.

Bater, sm. battìo, battito, va. e vn. battere, bussare, picchiare; calcare; insistere, durare, perserverare; percuotere; sconfìggere; trebbiare; t. mar. cappeggiare; t. de’ tessitori: colpeggiare; t. de’ materassai: scamatare; cacciare: — „ Gavemo batù tuto 1 giorno senza levar un levro, = Abbiamo cacciato tutto il giorno senza scovare una lepre;“ t. de’ giuocatori di carte: E. Kosovitz. — Dizionario ecc. 4