Pagina:Dizionario triestino (1890).djvu/68

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
BOT - 67 — BEA
nel salvadanaio, — essere in salvummeffacche — corruzione del Salvum me fac, — essere in una botte di ferro, — tenere il capo in mezzo a due guanciali; creder de esser in una bota de fero, creder d’essere sul cavai d’Orlando; no se poi aver la bota piena e la massera imbriaga, prov. non si può avere la botte piena e la moglie briaca; la bota da el vin che la ga, prov. la botte dà del vino che ha.

Botacalda, v. in bota.

Botarne, sm. bottame, recipienti.

Botanizar, va. erbolare, erborare.

Botaza, sf. bottaccia.

Botazo, sm. bottaccio.

Botega, sf. bottega; officina; botega de barbier, barberia, barbieria; — de caligher, calzoleria; — de capeler, cappelleria; — de carter, cartoleria; — de marzer, merceria; — de., vetrer. vetreria; — magnativa, da commestibili; roba de botega, affettato: — „Se fa per zena un piato caldo e po un poco de roba de botega. = Si fa, per cena, un piatto caldo e poscia un po’ d’affettato;“ meter su, botega, o verzer botega, aprire, o mettere su, o rizzare bottega, e verzer botega, met. fare il passo dell’uscio; feri de botega, met.. ferri di bottega.

Botegaza, sf. bottegaia.

Botegher, sm. bottegaio, bottegante, bottegaro, pizzicagnolo.

Botegheruz, sm. bottegaiuccio.

Boteghin, botighin, sm. botteghina, botteghino, botteguccia, botteguzza, botteguzzo.

Botegon, sm. bottegone, magona.

Boter, sm. bottaio, bottaro.

Botilia, sf. bottiglia; vin de botilia, vino di bottiglia.

Botiliada, sf. bottigliata.

Botiliaria, sf. bottiglieria.

Botisela, sf. botticella, botticello, botticina, botticino.

Botolo, sm. zi. muggine calamita (giovane) — mugil capito juvenis.

Boton, sm. bottone; bo\ bocciuolo, gemma; — pien de botoni, boccioloso; met. citrullo, sempliciotto; colo del boton, gambo, picciuolo; fato a boton, bottonaio; boton in fondo del manigo dei cortei — e simili — cocchiglia; do botoni tacai assieme per imbotonar de do parte, bottoni gemelli; aver el boton, met. esser più grosso dell’acqua de’ maccheroni, — non accozzare tre palle in un bacino, — non distinguere il pan da’ sassi; anima de boton, v. anima.

Botonada, sf. bottata, bottone, fardata, fiancata, nasata; dar ima botonada, dare una cenciata, o una bottata, o una fiancata, — dare, o gittare, 0 sputare un bottone, o un bottone di passaggio.

Botoner, sm. bottonaio, bottoniere. (Garzoni,)

Botonzin, sm. bottoncellino, bottoncello, bottoncino.

Bovolo, sm. chiocciola, limaccia, lumaca, nicchio; fato a bovolo, fatto a chiocciola, od a spira.

Boza, sf. boccale; foglietta; t. mar. bosa.

Bozel, sm. bozzello, caruccola.

Bozeta, sf. boccetta, boccettina, boccettino, boccetto; bozete del oio e del asedo, ampolle.

Bozolo, sm. capanello, cerchio, circolo; bozolo canarin, carola.

Bozon, sm. boccione.

Bracar, brachizar, sm. bracheggìo, canizza: — „ Cossa voi dir sto brachizar!? = Che significa cotesta canizza!?“ va. bocciare, guattire, risquittire, squittire.

Braga, sm. t. mar. braca; — pi. brache; calzoni, pantaloni; braghe longhe, calzoni lunghi; braghe curte, calzoni, o calzon corti; — dei cavai, brache, imbrache; — de le bestie, stracche, straccali; calar le braghe, met. darsi vinto; farsela in braghe, empirsi 1 calzoni, — sconcaccarsi, e met. cascar le brache; portar le braghe, met. portar le brache, o i calzoni; povara quela casa dove che la dona porta le braghe, loc. prov. in quella casa è poca pace dove gallina canta e gallo tace, — trist’a quella casa dove gallina canta e gallo tace, — dove donna domina, tutto si contamina, — dove la donna domina e governa, ivi sovente la pace non sverna; chi pissa contro ’l vento se bagna, o se sporca le