Pagina:Domenico da Noci - Cenno istorico del Comune di Cassano provincia di Bari e relazione del santuario della Madonna degli Angeli, 1855.pdf/47

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

— 37 —

parve a Mosè, fu detto il Monte di Dio, cosi questo sacro Colle di Cassano meritamente può appellarsi il Monte di Maria (6).


CAPITOLO II.


Costruzione della Cappella, ed Indulgenze concesse alle persone che la visitano.


Conoscendosi la volontà di Maria SS. di essere venerata in questo sacro luogo, da tutti si pensò costruire intorno alla veneranda Grotta una decente comoda Cappella sotto l’invocazione di Maria SS. degli Angeli; come pure per comodità de’ vari forestieri, che continuamente venivano da diversi paesi, si edificarono molte casipole, nelle vicinanze del piccolo sacro Tempio.

Essendosi in questi ultimi tempi rinvenuta la sacra effigie di Maria SS. dipinta sull’intonaco nella Grotta, come si dirà in prosieguo, si argomenta, che quei fedeli, o non si fidarono distaccare l’immagine tal quale era dipinta, oppure la stessa gran Vergine non permise che fosse rimossa da quel luogo, ove era stata per tanti secoli. Perciò si congettura, che nella nuova cappella si mise, o un quadro ricavato dall'originale, o com'è più probabile, una statuetta di legno, per resistere all’umidità continua del luogo.