Pagina:Eminescu - Poesie, 1927.djvu/200

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
122 Eminescu


Sulle cime dei rami più alti
15le rondinelle passano a stuoli,
il mio cuore e la mia felicità
portandosi con loro.

Se ne vanno a schiera a schiera
oscurando l’orizzonte;
20se ne van, come gl’istanti,
scotendo l’ali,
e mi lascian derelitto,
appassito e indolenzito,
solo col mio rimpianto,
25a cullarmi con esso!

LXXV.

PERCHÈ SEMPRE BATTE IL VENTO....


Perchè sempre batte il vento
tra il fogliame secco dei tigli?
e, spezzandone i rametti,
batte ai vetri?
5E tu perchè sospiri,
quando guardi oltre il giardino?
Non istar più a sospirare
e a rimproverarmi fra te e te,
chè solo allora potrò dimenticarti,
10quando più non sboccheranno
nel mare i fiumi,
quando più non ci saranno
accanto alle strade i luoghi deserti,
la luna accanto al sole
15e le fonti nel bosco.
Quando t’avrò dimenticata,
oh allora piangerai di cuore,
giacché dovrai seppellirmi
nel sentiero tra i pioppi,