Pagina:Eminescu - Poesie, 1927.djvu/28

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
XXIV Introduzione


Michele fu mandato nel 1864 1, in Transilvania a continuare i suoi studii. Ma non vi rimase che tre mesi. Un bel giorno, il babbo si vide tornare indietro i denari che gli mandava ogni mese, giacché suo figlio non frequentava più la scuola. Michele era sparito senza che nessuno potesse dire dove fosse andato .2

Gli anni che vanno dalla primavera del 1866 all’autunno del 1869 sono tra i più oscuri della vita di Eminescu. Quello ch’è ormai fuori dubbio, è che colla compagnia Tardini rimase poco e cioè dalla primavera del 1865 all’autunno del medesimo anno, quando ricompare a Cernăuţi coll’intenzione di proseguirvi gli studii. Nella primavera del 1866 lo troviamo a Blaj (fine di maggio), nell’autunno a Sibiiu, poi.... non sappiamo più nulla.

Probabilmente s’incontrò di nuovo colla compagnia Tardini e non potè resistere alla tentazione di seguirla. Certo che, quando nel luglio 1869 Eminescu tornò a Cernăuţi, vi tornò colla compagnia di Mihail Pascali, dopo aver fatto parte della compagnia di Iorgu Carageale.

Che cosa fece Eminescu durante i tre anni che mancò da Cernăuţi?

  1. (1) Secondo altri dopo il 5 marzo 1865 e non in Transilvania, ma in Bucovina, di nuovo a Cernăuţi, dove infatti si trovava il 12 gennaio 1866 alla morte di Aron Pumnul. Probabilmente la morte dell’unico suo protettore all’i. r. ginnasio di Cernăuţi dovette finirlo di scoraggiare, sicché decise di seguir la Tardini nelle sue peregrinazioni per la Transilvania e i principati rumeni, colla speranza di occupare un posto d’attore, o magari di suggeritore, nella sua compagnia.
  2. (2) Cfr. Th. V. Stefanelli, Amintiri despre Eminescu, Bucureşti, Sfetea, 1914, p. 44: «Dopo la morte di Aron Pumnul, Eminescu non restò a lungo a Cernăuţi e abbandonò la Bucovina nella primavera del 1866. Nessuno dei colleghi seppe mai quando fosse partito e dove si fosse recato, ma più tardi corse voce tra gli studenti che fosse andato in Transilvania.