Pagina:Esilio - Ada Negri, 1914.djvu/130

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
120 lèvati, e cammina



E il corpo sarà senza consistenza.
E l’anima sarà senza confine.
Io vedrò in le, tu in me, per le divine
76luci d’una celeste trasparenza.


E sopra e intorno e dentro a noi sarà
la pace. Uno stupor sarà, d’oblio.
E tu pel tuo sentiero ed io pel mio
80andremo, eterni nell’eternità.