Pagina:Esilio - Ada Negri, 1914.djvu/171

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

LA MADRE.

Sciara-Sciat.

23 ottobre 1911.


Non piango, no. — So ben che tu non vuoi,
figlio. Il cuore impietrò sotto le bende
nere, il tacito cuor che non t’attende
4più. Non si piange sui caduti eroi.


Un nome s’incavò nella memoria:
Sciara-Sciat. — Là piombasti, in una pozza
di sangue; e ti fu poi la testa mozza,
8figlio!... — Non piango, no. — Questa è la gloria.