Pagina:Farsaglia1.djvu/10

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
8

Petrejo e Afranio Capitani di Pompeo. Di là restituitosi a Roma tragittò nell'Epiro, dove e per disagio di vettovaglia, e attorniato strettamente da Pompeo, e quasi disfatto trasportò gli accampamenti nella Tessaglia. Quivi Pompeo in battaglia campale vinto e sbaragliato sen fugge a Lesbo; indi con Cornelia sua Consorte fece vela in Egitto fidandosi dell'amicizia del re Tolomeo, per di cui col parere di Fotino fu ammazzato su gli occhi della consorte, e del figlio minore. Cesare inseguendo il fuggitivo Pompeo fu assediato in Alessandria da Achilla comandante del Re, da cui si sottrasse in faro. Quivi oppresso dai nemici si lanciò in mare, e per due cento passi si portò a nuoto alla sua flotta. In appresso vendicando la perfidia dei nemici, detronizzato il Re, diede il regno a Cleopatra sorella di Tolomeo.