Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/100

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

leo ferrero


VII


26 Marzo.

Papà ha portato ieri l’altro personalmente la lettera al Prefetto. Il Prefetto l’ha approvata, ha dato la parola d’onore che l’avrebbe trasmessa direttamente al capo del governo, che nessun altro l’avrebbe conosciuta, che l’indomani stesso la sorveglianza sarebbe tolta.

Due ore dopo gli strilloni gridavano in piazza «La nuova edizione della Nazione con la smentita di Guglielmo Ferrero». «Lo storico Guglielmo Ferrero in «una pubblica dichiarazione afferma di «non aver mai chiesto i passaporti per «l’America, e di aver accettato volon«tariamente il suggerimento del gover«no di rimandare ad altra occasione la «sua andata agli Stati Uniti».

Conclude dicendo che il manager delle conferenze ha male interpretato la sua


80