Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/141

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

diario

fino a 5000 lire per non aver denunciato alla Prefettura i loro locali vuoti.

Questi decreti sugli affitti non disorientano i proprietari solo per la perdita di denaro ma soprattutto per la loro incomprensibilità. Allo scoppio della guerra si sono fatti dei decreti che ingiungevano ai proprietari di non alzare gli affitti. Erano decreti arbitrari, ma c’era la guerra e delle misure arbitrarie erano fino a un certo punto giustificate, ma oggi non c’è nessun turbamento nè all’esterno nè all’interno del paese. Si ha veramente il senso che le nostre vite e i nostri beni sono nelle mani di divinità capricciose di cui è impossibile prevedere le reazioni o prevenire gli atti.


15 Luglio.

Una grandinata di decreti contro i commercianti, i contadini: calmieri, cartelli, sorveglianza sui prezzi che si prestano naturalmente a vendette ed abusi.


121