Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/146

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

leo ferrero


Un deputato fascista aveva dei debiti verso una banca che gli aveva ipotecate certe sue terre. Non avendo egli pagato la banca voleva venderle. Il Prefetto decide di mettere la banca in liquidazione. Le ipoteche del balista sono cancellate.Pare però che la Commissione delle ipoteche non ha accettato di legalizzare questo atto.

Al tribunale gli onesti pagano pei delinquenti.

C’era da giudicare uno di quei casi di un galantuomo che aveva violato la legge per sbaglio, che di solito i giudici assolvevano. Questa volta è stato severamente condannato e a un avvocato che se ne meraviglia il giudice dice: Dobbiamo assolvere tanti farabutti che se possiamo condannare qualcuno, anche se è galantuomo, non ci par vero!


126