Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/160

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

leo ferrero

in condizioni infinitamente peggiori perchè per i fascisti è «bruciato», per gli antifascisti «un traditore».

Beffe del genere sono assai frequenti; esse rappresentano per gli agenti che le riescono dei meriti grandissimi per salire nella gerarchia del balismo — qualcosa come la «pugnalata» per gli aspiranti alla «onorata maffia». Esse infatti testimoniano nell’istigatore, la coesistenza di tutte le qualità apprezzate dal balismo; perfetta malafede, mancanza di scrupoli, di senso morale e una certa immaginazione del male, quale è necessaria per mantenere in vita il regime. Queste beffe sono poi preziose per i balisti per altre ragioni:

1.Il balismo ha a propria disposizione per un altro il posto promesso.

2.Ha nelle sue mani il neo convertito legato mani e piedi meglio che in qualunque altro modo. Che cosa potrà infatti fare il disgraziato neofita caduto nella rete, se non intensificare il suo zelo


140