Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/181

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

diario


«Alcuni giornali danno notizia che Guglielmo Ferrerò non può prendere parte al Congresso di Storia di... perchè gli sono stati negati i passaporti. La notizia è falsa: Ferrerò ha i passaporti, e se non è andato a quel Congresso è perchè non desidera prendervi parte».

Firmato: l’Ambasciata di Parigi.


Papà risponde con una lettera al Figaro:

«Come il più antico redattore, credo, vivente del Figaro; mi rivolgo a lei, signor Direttore, pregandola di smentire la smentita dell’Ambasciata. Io non ho preso parte al Congresso perchè non avevo i passaporti...».


20 Ottobre.

Il Figaro non ha ancora pubblicato e certo non pubblicherà mai la risposta di papà. L’Ambasciata è riuscita probabilmente a persuadere questo, che è uno dei giornali in cui papà scrive da trent’anni,


161