Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/29

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

prodromi al diario

la sala dove il ministro della istruzione aveva cominciato a parlare. Ma l’affetto di un fascista suo antico compagno di scuola lo aveva salvato, ed essendo uscito incolume dalla baruffa, l’episodio non aveva lasciato gravi impronte nella sua anima.

Più dura per lui fu, nel 1924, la questione del Secolo. Il Secolo era un giornale quotidiano di Milano, uno dei più influenti in Italia, che da trent'anni pubblicava ogni settimana un articolo di Guglielmo. Avevamo al Secolo molti amici. Era una tribuna su cui fin da bambino Leo si era abituato a contare, in cui aveva pubblicato con pseudonimo i suoi primi articoli. Ora, nel 1924, il Secolo fu venduto per forza a una società amica del governo che esentò immediatamente Guglielmo da ogni collaborazione... e na-


9