Pagina:Ferrero - Diario di un privilegiato, Chiantore, 1946.djvu/69

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

diario

modo nè Ferrerò, nè la sua signora fossero toccati, perchè al concerto di sabato tutti ci attorniano come non avevano fatto da un pezzo.


29 Novembre.

Papà e mamma ricongiunti a Pisa tornano assieme ostentamente da Torino. Al Solito ricevimento la domenica seguente, la casa è fitta di amici; anche i meno fidi avevano tenuto a farsi vedere. Tutti hanno saputo dello scampato pericolo, del telegramma al Questore... il che ha dato un’alta idea della potenza di papà. E un po’ come alla caserma dopo la mia malattia che avevano creduto simulata.


14 Dicembre.

Parecchi giorni or sono papà era andato a Milano, Trieste, Torino, per parlare con critici amici della «Rivolta del Figlio», che doveva uscire a febbraio. Torna do-


49