Pagina:Frammenti (Saffo - Bustelli).djvu/71

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

71

XXV.

(Da Plutarco, Amatorio.)


Piccolina per anche e ruvidetta
Mi sembri, giovinetta.


XXVI.

(Da Massimo Tirio, Dissert. XXIV.)

Alla sua bambina.


Questo a noi disconviene:
Sconcio è il sonar del pianto in frequentata
Magion dalle Camene.


XXVII.

(Dal Grand’Etimologico, p. 2, 45.)


Non una io delle donne
Che nudrono lo sdegno;
Io di placido ingegno.


XXVIII.

(Dallo stesso, p. 822, 39.)


Fama è che Leda ritrovasse un giorno
Ravviluppato un uovo,
Dal color di giacinto.