Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/128

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
104 Distretto di Civezzano


II.


CASTELLI


(Castello di Fornace)


Il Castello di Fornace è presso il villaggio dello stesso nome. De’ suoi Signori poco conosciamo: si rammenta un Ortari che fu vassallo dell’Imperatore Lotario e del Re Lodovico suo figliolo, e compare in un placito tenuto nella Corte ducale di Trento nell'anno 845; ma dopo di lui troviamo nominati un Odescalco, un Reguardo e un Gandolfo di Fornace senza un fatto che desse valore alla loro vita. Il castello passò col tempo ai Signori di Roccabruna, e da questi ai Baroni Gaudenti di Trento, che lo trasmisero per eredita ai Conti Giovanelli pure di Trento, i quali lo vendettero al Comune di Fornace. Nell'anno 1854 ne fu demolita una parte per fabbricarvi la nuova Chiesa; un’altra parte fu ridotta ad uso di Canonica e di scuole; e il rimanente cadde in ruina insieme coll'alta torre che potè resistere agli urti del tempo sino all'anno 1857.

Distanze


da Civezzano in ore di cammino a varii punti alpini.


  Da Civezzano al Calisio per Orzano  ore 2 min. — 
            "      al Monte Gorza per Fornace e Santo Stefano    "   2  "   30