Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/127

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Distretto di Civezzano 103


da Civezzano 16.1 Kilm. Non v’allignano che le biade, le patate e i cavoli cappucci, i quali riescono saporitissimi, e si commerciano in Valsugana, a Trento ed altrove. È sulla strada che mette al casale di Mosca ed a Brusago (1085 m. — 423 ab), estremo confine settentrionale di Pinè, che dista da Civezzano 18 Kil., e dà nome ad una valletta e ad un rivo confluente della sinistra dell’Avisio.

Miola. (531 ab.): paesello situato a sinistra del Silla, a mezzogiorno del laghetto della Serraja. Si discosta da Civezzano 9.5 Kilm. ed appartiene alla parte inferiore della valle, dove il clima è più mite e la vegetazione si mostra più ridente e vigorosa. — Tiene poco sotto di sè un altro paesetto, la Faida (977 m. — 387 ab.), frazione del suo Comune, che dista da Civezzano 13 kilm. e si circonda dei casali Prada, Espan e Grill. — Montagnaga (943 m. — 436 ab.): villaggio posto a destra del rivo Prada, il quale discende dalle alture di Faida e si versa nel Fersina presso Serso. Si sta lontano dal suo borgo 13 kilm., ed è sulla via che va dalla Guarda e il Bus su quel di Pergine. Tra esso e il casale Fregolotti, ad occidente del M. Prada (1438 m.), presso il casale Bernardi, è il Santuario della Madonna di Caravaggio (876 m.) un tempo frequentatissimo e ritenuto salutare per coloro in ispecie che passavano per indemoniati, o affetti di maleficio.