Pagina:Francesco Ambrosi, Trento e il suo circondario descritti al viaggiatore, 1881.djvu/147

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search

Distretto di Lavis 123


Distanze


in ore di cammino da Lavis a varii punti alpini.


  Da Lavis alla Cima della Corona per le Ville  ore 2 min. 15 
      "    al Monte Alto per Faedo  ore 2 min. - 
      "    alla Costa Secca per Faedo e le Buse  ore 1 min. 15 
      "    al monte Speggia per San Floriano  ore 4 min. - 
      "    al Calisio per Meano  ore 2 min. 15 


Il monte Corona (1032 m.) sorge a settentrione di Verla sul destro fianco dell'Avisio; dove all'arenaria, al Verrucano, al calcare conchigliare, succedono gli strati di Esino. Si copre nel versante settentrionale a bosco, mentre nella parte opposta non tiene che una superficie cespugliosa o ridotta a qualche pascolo. La sua cima s’eleva isolata e maestosa tra gli altri monti, e dà una vista che si estende (a mattina) dalle valli di Cembra e di Pinè alla Costalta e al Fravort; a Sporminore, allo Spinale et. (a sera ed a settentrione), e in fine (a mezzogiorno) alla valle dell’Adige sino a Besenello, Sant' Anna e più.

Il Monte Alto (1080 m.) si tiene, come il precedente, a nord di Faedo, ed è monte che si veste a boschi di faggio, di pino e abete, e dà bella vista sulle vallate vicine. — La Costa Secca (1344 m.) non offre