Pagina:Frezzi, Federico – Il quadriregio, 1914 – BEIC 1824857.djvu/108

Da Wikisource.
Jump to navigation Jump to search
102 libro secondo

     Quando fu che Satán e sua famiglia
170lasciò di sé e de’ suoi l’inferno vòto
e venne su, ove si more e figlia?
     Vorrei saper ancor, ché non mi è noto,
s’egli è signor di tutti quegli effetti,
che influisce il cielo ovver suo moto.—
     175Allora mi rispose in questi detti.